Tag: ristorante la cambusa

Macco di fave: la zuppa tipica siciliana

Per celebrare la giornata internazionale delle zuppe fatte in casa vi proponiamo una zuppa tipica siciliana: il macco di fave

Si tratta di un primo piatto dalle origini umili e antichissime, diffuso nell’area mediterranea. Veniva consumato dai contadini per rifocillarsi dopo una lunga e faticosa giornata di lavoro nei campi. La fava infatti è un legume nutriente, sostanzioso e dalle proprietà benefiche: riduce i livelli di colesterolo nel sangue, è diuretico, ricco di ferro e di vitamina C.

Esistono molte varianti di questa zuppa tipica siciliana. Ad esempio in Sicilia viene preparata una versione speciale del macco di fave per festeggiare San Giuseppe, arricchendo la ricetta di altri legumi e di castagne. 

La versione che vi proponiamo è quella tradizionale siciliana: si prepara con fave secche, cotte e frullate fino ad ottenere una vellutata cremosa a cui si aggiunge il finocchietto selvatico, una pianta aromatica evergreen originaria delle aree mediterranee, usata come ingrediente indispensabile in molte ricette siciliane ( > vedi polpette di sarde).

Nota: tra le tante varietà di fave, la Sicilia ne vanta tre dichiarate Presidio Slow Food: la Fava cottoia di Modica, la Fava di Ustica e la Fava Larga di Leonforte

Vuoi provare il nostro macco di fave stasera? Prenota ora: chiama al 091584574 | Scrivici su whatsapp al +393475901917 | Trovaci su GoogleMaps

Menu di dicembre: tante novità da provare!

Inauguriamo l’inizio di dicembre con un menu ricco di gustose novità!

Sfoglia il menu completo ⬇︎

I piatti tradizionali

Sempre presenti i must della tradizione, tra cui gli spaghetti con le vongole, la pasta con le sarde, la zuppa di cozze e le polpette di sarde, e le specialità della Cambusa più richieste, come le fettuccine cedro, bottarga e gamberi o la tenerissima tagliata di tonno.

Le novità

Ad arricchire il menu, nuovi piatti dagli ingredienti pregiati, come il risotto Carnaroli al gambero rosso di Mazara del Vallo e pistacchio di Bronte o i ravioli di cernia ai frutti di mare. Altra chicca del menu il filetto di manzo ai tre pepi, un taglio pregiato e tenerissimo.

Tra gli antipasti, una degustazione di salumi e formaggi siciliani. I salumi provengono dalla catena montuosa delle Madonie, mentre i prodotti caseari dalle aree di Enna e di Cinisi, in provincia di Palermo. Tra i formaggi più prestigiosi, abbiamo selezionato il Caciocavallo fresco di Vacca Cinisara, dichiarato Presidio Slow Food. La Vacca Cinisara, dal cui latte viene prodotto l’originale caciocavallo palermitano, è una delle due razze bovine autoctone siciliane – insieme a quella Modicana – ed è stata introdotta dalla FAO nelle categorie in pericolo di estinzione.

La cucina palermitana

I piatti tipici della cucina palermitana sono piatti poveri, ovvero basati su materie prime povere…ma dai risultati gustosissimi! Oltre alle famose polpette di sarde e alla ormai internazionale Pasta chî sàrdi, abbiamo inserito altri due piatti tipici della cucina palermitana: il baccalà a sfincione e le braciole al sugo con piselli.

I profumi siciliani

La Sicilia è una terra dai profumi decisi e contrastanti, così come i profumi e gli aromi del nostro menu: dalle note profumate degli agrumi siciliani che accompagnano la tartare di tonno all’aroma deciso del finocchietto selvatico del macco di fave, al forte odore della ricotta salata sulle tagliatelle con crema di melanzane e pomodorini.

I dessert

Tra i dessert della casa preparati dal nostro chef e i dessert di gelato artigianale realizzati dalla nostra gelateria Rorò avrete l’imbarazzo della scelta! Dai tradizionali cassata e cannolo, a quelli sfiziosi come il tortino al cuore caldo, fino all’originale Tris di Coppe, una combinazione dei tre gusti di gelato cioccolato, cannella e gelsomino.